PIZZA

Difficoltà Difficile Preparazione 30 min. (più le ore per la lievitazione) Cottura 15 min.
Ogni blogger che si rispetti deve, prima o poi, proporre la propria versione della pizza. Per un blogger napoletano poi è ancor più d’obbligo! Questa è la classica ricetta “ad occhio”, nel senso che mi baso ogni volta sull’impressione visiva per capire la qualità dell’impasto, ma il procedimento è sempre lo stesso.
Ingredienti (per 2 teglie circa):
per l’impasto:
1 kg farina 00
4 bicchieri di acqua tiepida
7-8 gr lievito di birra
sale
olio evo
per il condimento:
50 cl passata di pomodoro
olio evo
basilico
capperi desalati
origano
Preparazione:
Sciogliere il lievito di birra in mezzo bicchiere di acqua tiepida. Aggiungere quindi un pò alla volta 100 gr di farina, o comunque la quantità necessaria per formare una piccola pallina di impasto. Io utilizzo questo impasto iniziale, chiamato Biga, per poi aggiungerlo alla restante farina per realizzare l’impasto finale. Se si ha tempo a disposizione, l’ideale è realizzare la Biga la sera prima, altrimenti la si può far crescere per un paio di ore.
Dopo il riposo, aggiungere altri 3 bicchieri e mezzo di acqua tiepida, un pizzico di sale ed un filo d’olio evo. Mettere la farina, poco alla volta, per amalgamare l’impasto. Io, fino ad un certo punto, utilizzo le fruste elttriche perchè eliminano eventuali grumi e rendono l’impasto molto elastico. Mettere quindi l’impasto su un piano coperto di farina, e concludere la lavorazione a mano, facendo assorbire altra farina.
L’impasto è pronto quando non è più appiccicoso. Farlo riposare (1 ora d’estate o 3 ore circa di inverno) in un luogo asciutto, coperto con uno strofinaccio.
L’impasto al termine della lavorazione
L’impasto al termine della lievitazione
Quando è cresciuto, lavorarlo ancora qualche istante con le mani, facendo assorbire altra farina (poca). Stenderlo quindi con il mattarello, e metterlo in una teglia unta con olio evo. Condirlo con il sugo di pomodoro, e mettere in forno a 220° per 15 minuti circa.
Aggiungere quindi il basilico, i capperi e l’origano e mettere in forno per altri 15-20 minuti.
PS con questa quantità di impasto realizzo 2 teglie di pizza, ma dipende anche da quanto si vuol fare “alta” la pizza.
Con questa ricetta partecipo al contest “A piedi nudi nel parco” di La cucina leggera, ma non troppo

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *