A LEZIONE DI PASTA SFOGLIA CON LUCA MONTERSINO

Credo di avervi riempito la testa di parole con Luca Montersino, le sue ricette, i suoi libri, i suoi corsi, le trasmissioni (a cui ho avuto il piacere di partecipare). Ma vi prego di rassegnarvi, perché ogni volta che avrò la fortuna di imbattermi nel Maestro, gli dedicherò un post!
Questa volta, dopo i fantastici 2 giorni a Chieri per la registrazione delle puntate di “Accademia Montersino“, ho seguito il corso sulla Pasta Sfoglia, svolto presso le aule della sede romana di Eataly. E’ passato un po’ di tempo e non sapevo se fosse ancora il caso di pubblicare questo post, ma poi ho pensato che condividere i segreti del Maestro è sempre utile per tutti gli appassionati di pasticceria.
Un corso particolare, perchè elemento fondamentale per la riuscita di una buona pasta sfoglia è il riposo, ed in sole 3 ore è difficile ottenere un buon risultato. Ma, naturalmente, Luca c’è riuscito e la bella novità, rispetto ad un altro corso che avevo seguito, è che questa volta ogni allievo aveva a disposizione la sua postazione per cimentarsi con questa delicata preparazione.
Pastello, panetto, pieghe, riposi, temperature: abbiamo naturalmente affrontato ogni singolo aspetto, con una prima fase pratica, poi una teorica (preziosissima e dettagliatissima, come al solito) ed infine un’ulteriore fase pratica, con la cottura finale per verificare il risultato del nostro lavoro.
Montersino ha realizzato dei dolcetti con crema pasticcera e delle sfogliatine alle mele, ma solo per far capire attraverso l’assaggio la differenza tra una sfoglia artigianale ed una commerciale. Serve tempo per la preparazione (e soprattutto per i riposi), serve buona manualità (le prime volte forse non otterrete la sfoglia dell’anno) e tanta pazienza, ma vi giuro che ne vale la pena!
La lezione mi è servita anche per completare una serie di considerazioni sui lievitati e gli impasti: rappresentano per me la parte più affascinante della cucina (dolce o salata che sia), perchè in continua evoluzione, perchè personalizzabili, perchè più di altre preparazioni rappresentano il nostro personale  modo di intendere la cucina.
Ho scoperto anche che ci saranno anche altri appuntamenti da Eataly con Luca, quindi non mi resta che prenotare ed attendere le prossime preziose lezioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *